Modalità:


Login  | 
Politiche per l'immigrazione e l'inclusione sociale

Nel quadro delle politiche volte a riequilibrare le situazioni più gravi di svantaggio sociale ed economico, anche connesse con la forte presenza immigratoria sul territorio provinciale, che si traduce nello sfruttamento degli esseri umani e nella diffusione del fenomeno della tratta, l’Assessorato promuove una serie di attività di prevenzione e di contrasto, in stretta collaborazione con le altre Istituzioni territoriali competenti e con il Terzo Settore, mettendo in campo progetti ed azioni di inclusione sociale e lavorativa e di contrasto della povertà.
Gli obiettivi dell’Assessorato, strettamente connessi con le funzioni istituzionali della Provincia, sono:
  • • Promozione di accordi e convenzioni con enti pubblici e privati e con il terzo settore per la realizzazione degli interventi di prevenzione e contrasto della povertà, dello sfruttamento e della tratta;

  • • Promozione e diffusione su tutto il territorio provinciale del progetto di Last Minute Marketing, in collaborazione con il Settore Ambiente, con la Caritas e con le organizzazioni del terzo Settore, con il partenariato economico e sociale e la grande distribuzione, finalizzato alla organizzazione di un servizio di redistribuzione dei viveri e delle risorse invendute nei supermercati alle persone indigenti ed ai soggetti svantaggiati.

  • • Monitoraggio del fenomeno della tratta e dell’immigrazione sul territorio provinciale e dei servizi attivi, con la collaborazione dell’Osservatorio Sociale Provinciale e della Prefettura;

  • • Predisposizione e/o adesione per progetti che prevedano azioni sinergiche per l’inclusione sociale e lavorativa di immigrati, donne vittime di tratta, ex detenuti;

  • • Qualora vengano reperite adeguate risorse in corso d'anno, anche grazie a finanziamenti comunitari, organizzazione e sostegno di iniziative di particolare valore sociale coerenti con l’azione politica dell’assessorato (iniziative teatrali, culturali, formative, ricreative).

  • • Organizzazione e sostegno di iniziative volte a promuovere la cultura dell’accoglienza e dell’inclusione, anche grazie alla redazione di progetti specifici di finanziamento.

  • • Strutturare un forte raccordo con le Istituzioni Comunali, sovra comunali, le ASL, il Terzo settore per gestire nel modo più efficace lo sviluppo di politiche di inclusione;

  • • Pomuovere e attuare una campagna efficace di sensibilizzazione al problema e di comunicazione.