Login  | 

    

 

Cloud Trasformation

   

Eventi e Notizie - Settembre 2013
Carenza aule al "Nuzzi", le precisazioni dell'Assessore Campana
venerdì 13 settembre 2013 by Ufficio Stampa e Eventi e Notizie

Con riferimento alla carenza di aule presso il Liceo Scientifico “Liceo Nuzzi” di Andria, si registra l’intervento dell’Assessore all’Edilizia Scolastica della Provincia di Barletta - Andria - Trani, Domenico Campana.

«La notizia della mancanza di classi nella sede succursale di Via Barletta, a disposizione del Liceo “Nuzzi”, è del tutto priva di fondamento - ha spiegato l’Assessore Campana -. Infatti, il Dirigente scolastico del “Nuzzi”, Michelangelo Filannino, ha stabilito, con propria determinazione trasmessa in copia alla Provincia, la fuoriuscita delle classi del “Nuzzi” dall’immobile di Via Barletta. Decisione, questa, certamente non concordata con la Provincia, che peraltro non l’aveva mai sollecitata. Nello stesso immobile di Via Barletta, poi, risultano ancora disponibili dodici aule per il Liceo Scientifico “Nuzzi”, oltre ad alcuni laboratori».

Quanto alla possibilità di usufruire di quattro aule delle scuole limitrofe, l’Assessore Campana chiarisce: «Sia il Dirigente scolastico dell’Istituto “Lotti” che il suo collega del “Carafa”, espressamente sollecitati dalla Provincia, hanno confermato per iscritto la disponibilità di concedere al “Nuzzi” due aule ciascuno. D’altronde - prosegue Campana - le aule del “Carafa” sono ad oggi già occupate dal “Nuzzi”. Perdipiù, il Dirigente del Settore Politiche del Lavoro, Formazione Professionale e Pubblica Istruzione della Provincia, Caterina Navach, ha chiesto al Dirigente Scolastico del Liceo “Nuzzi” di formalizzare la presa in possesso delle aule del “Carafa”, senza tuttavia mai ricevere alcun riscontro».

Quanto infine alla presunta mancata interlocuzione tra Provincia ed istituto scolastico, l’Assessore Campana conclude: «aldilà delle numerose corrispondenze scritte ed in nostro possesso, potremmo anche fornire tabulati telefonici da cui si evince un’interlocuzione continua e costante tra il Preside del Liceo Scientifico ed i rappresentanti istituzionali e dirigenziali della Provincia, perfino in orari e giornate extra-lavorativi. Questo a dimostrazione dell’ampia disponibilità della nostra Provincia rispetto alle istanze dell’intero panorama scolastico del territorio».