Login  | 
Eventi e Notizie - 2015
“Media e Stereotipi di Genere”, l’intervento del Consigliere provinciale Antonia Spina
venerdì 16 ottobre 2015 by Ufficio Stampa

 

“Educare e formare. Partire dai più piccoli per sperare in un futuro migliore”.

Così il Consigliere delegato alle Politiche Sociali della Provincia di Barletta - Andria - Trani, Antonia Spina, in occasione del convegno “Media e stereotipi di genere” tenutosi nel pomeriggio di ieri presso la biblioteca “Ceci” di Andria.

All’incontro, moderato dal Direttore de La Gazzetta Meridionale Vittorio Massaro, hanno partecipato anche il Sindaco di Andria Nicola Giorgino, la Consigliera di Parità della Provincia Stefania Campanile, il Vicedirettore del Tg di La7 Pina Debbi e Giuseppe Inchingolo dell’Agenzia Arts Media.

“La disparità di trattamento tra uomo e donna nella pubblicità, in televisione e nelle istituzioni - ha detto - si combatte e si sconfigge solamente se si forma una coscienza alla ricchezza della diversità e se si formano gli individui al rispetto della persona. Per questo è necessario il coinvolgimento delle scuole. Gli argomenti di questo convegno andrebbero riportati, nelle forme e nei modi più opportuni, al centro della formazione, a partire dai più piccoli. Assistiamo, ormai quasi con indifferenza, agli abusi che da più parti si fa della figura e del corpo della donna. Sembriamo assuefatti alla sovraesposizione mediatica di corpi seminudi, atteggiamenti ammiccanti e pose volgari. Noi cittadini abbiamo il dovere di ribellarci e risvegliare le coscienze nostre e delle persone che ci sono vicine, ma le istituzioni dovrebbero individuare il modo per sanzionare chi si rende protagonista di comportamenti contrari non già alla decenza, ma al rispetto della persona” ha proseguito il Consigliere provinciale Antonia Spina, ricordando anche le numerose iniziative adottate in questi anni dalla Provincia per prevenire il fenomeno della violenza di genere, anche grazie alla preziosa esperienza maturata dal Settore provinciale delle Politiche Sociali.

L’Ufficio Stampa

Enrico Aiello