Login  | 
Eventi e Notizie - 2015
Consumo e protezione del suolo animano la seconda giornata di Green Bat
venerdì 18 settembre 2015 by Ufficio Stampa

  

Consumo e protezione del suolo al centro della doppia sessione di dibattiti della seconda giornata di “Green Bat”, gli Stati Generali dell’Ambiente promossi dalla Provincia di Barletta - Andria - Trani ed in corso in questi giorni nei sotterranei del Castello di Barletta.

Appuntamenti anche questa volta molto seguiti ed impreziositi da interventi di autorevoli relatori, che nel corso della mattinata hanno posto l’accento su come ridisegnare una città sostenibile mentre nel pomeriggio hanno spostato l’attenzione sul tema del rischio idrogeologico e della sua prevenzione.

 

Tra gli ospiti del convegno mattutino, moderato dal del Presidente dell’Ordine degli Architetti Giuseppe D’Angelo, l’Assessore regionale all’Assetto del Territorio, Paesaggio e Politiche abitative Annamaria Curcuruto, che ha illustrato le politiche regionali in materia di contenimento del consumo del suolo, il Consigliere regionale e Presidente della V Commissione Ambiente Filippo Caracciolo, il Sindaco di Trani Amedeo Bottaro, l’Assessore alle Politiche per il Territorio del Comune di Barletta Azzurra Pelle, il Presidente di Confindustria Bari e Bat Domenico De Bartolomeo, il Presidente della Zona Territoriale Bat di Confindustria Sergio Fontana ed il Presidente dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili Bari-Bat Beppe Fragasso. Durante il forum, poi il Vicepresidente dell’Ance Nazionale Gianluigi Coghi ha approfondito il ruolo dei costruttori quale risorsa per lo sviluppo di un territorio, mentre il Responsabile Mito-Lab del Politecnico di Bari e Presidente di Inu Puglia Carmelo Torre ha esposto le strategie per una gestione consapevole del territorio. Risparmio del suolo di cui ha parlato anche Andrea Arcidiacono, Docente del Politecnico di Milano e del Centro Ricerche sui Consumi di Suolo, prima dell’intervento del Presidente della Scuola Ingegneria & Architettura Amedeo Vitone, incentrato sul suolo occupato da costruzioni esistenti ed a rischio strutturale. In conclusione, il Ricercatore Ispra Michele Munafò ha presentato il rapporto sul consumo del suolo per il 2015 in Italia.

 

Nel pomeriggio, come detto, convegno sulla protezione del suolo moderato dal giornalista di Teledehon Francesco Rossi ed introdotto dal Consigliere regionale Ruggiero Mennea, Presidente del Comitato regionale Protezione Civile e dal Presidente dell’Ordine dei Geologi della Puglia Salvatore Valletta. Tra i relatori, Gian Vito Graziano, Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi (che ha parlato di consumo del suolo e rischi idrogeologici, il Dirigente dell’Ufficio Difesa del Suolo della Regione Puglia Giuseppe Pastore e Giuseppina Monacelli del Dipartimento Tutela Acque interne e marine dell’Ispra, soffermatasi sull’attuazione della Direttiva 2007/60/Ce e sul Piano di Gestione del Rischio Alluvioni. Ancora, Antonello Fiore dell’Ufficio Rischio Geologico dell’Autorità di Bacino della Puglia, Giuseppe Spilotro del Dipartimento Culture europee e del Mediterraneo dell’Università della Basilicata e Massimo Bastiani, Coordinatore del Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume, che ha concluso con un focus sui Contratti di Fiume per la difesa del suolo e la prevenzione dei rischi.

 

“Un’altra giornata intensa e ricca di spunti” l’ha definita il Presidente della Provincia di Barletta - Andria - Trani Francesco Spina, che ha partecipato ad entrambi gli appuntamenti e ricordato come temi quali “il consumo e la protezione del suolo fanno parte non solo della nostra agenda politica ma soprattutto di un percorso culturale che stiamo cercando di portare avanti anche con momenti di approfondimento e sensibilizzazione come la tre giorni di Green Bat. Riuscire a mettere insieme associazioni protese al rispetto delle regole ambientali con il tessuto imprenditoriale che opera in ambito edilizio, sotto la regia comune di tutte le istituzioni del territorio, è davvero un grande passo in avanti. Green Bat serve anche e soprattutto a questo: ad approfondire e sviluppare tematiche di vitale importanza per il territorio, facendo dialogare tutti i suoi attori principali con l’obiettivo della crescita della comunità attraverso la tutela dell’ambiente ed il rispetto delle regole”.

L’Ufficio Stampa

Enrico Aiello