Login  | 
Eventi e Notizie - 2015
Ancora un cantiere aperto nella Bat: nuovo impianto sportivo all’Alberghiero di Margherita di Savoia
mercoledì 8 luglio 2015 by Ufficio Stampa

Sono partiti in queste ore i lavori per la realizzazione di un campo polivalente coperto presso l’Istituto Alberghiero I.P.S.S.A.R. di Margherita di Savoia.

L’impianto sorgerà all’interno dell’area libera del lotto di proprietà dell’Amministrazione provinciale; potrà essere aperto in caso di necessità e disporrà del relativo blocco spogliatoi.

Importo complessivo dell’intervento ammonta a 508mila euro, con finanziamento a carico della Provincia.

«Ancora un cantiere aperto nel territorio della Provincia di Barletta - Andria - Trani - ha annunciato il Presidente della Provincia di Barletta - Andria - Trani Francesco Spina -. Mentre proseguono spediti i lavori sulla Strada Provinciale Trani-Andria ed abbiamo firmato il disciplinare per il finanziamento dei lavori di allargamento dell’Andria-Canosa, questa volta è l’Istituto Alberghiero di Margherita di Savoia a mostrare il cartello “lavori in corso”. All’interno di questa struttura, infatti, realizzeremo entro la fine del 2015 un campo polivalente coperto, innovativo ed all’avanguardia, dove i nostri ragazzi potranno praticare attività sportive in condizioni adeguate. L’impianto polivalente che sorgerà a Margherita di Savoia è solo l’ennesima opera che la nostra Amministrazione si appresta a realizzare in piena sintonia e continuità con il lavoro svolto dalla precedente guidata da Francesco Ventola. Un sentito ringraziamento voglio anche rivolgerlo al Consigliere provinciale Pasquale Sgaramella per essersi interessato in prima persona al raggiungimento di questo obiettivo. La Provincia di Barletta - Andria - Trani - ha poi concluso il Presidente Spina - continua dunque a far sentire la propria presenza sul territorio, esercitando funzioni essenziali come l’edilizia scolastica ed erogando servizi prioritari per i cittadini, nonostante la fase delicata legata al processo di riordino in cui vivono tutte le Province d’Italia».

L’Ufficio Stampa

Enrico Aiello