Login  | 
Eventi e Notizie - 2015
Gli spazi esterni del “Fermi” di Minervino in uso gratuito all’Associazione “L’Umana Dimora”
sabato 28 febbraio 2015 by Ufficio Stampa

Gli spazi esterni dell’istituto scolastico “Enrico Fermi” di Minervino Murge saranno concessi in uso gratuito all’Associazione di Protezione Ambientale “L’Umana Dimora” di Minervino Murge.

E’ quanto disposto da un’apposita convenzione (della durata di cinque anni) stipulata nei giorni scorsi tra la Provincia di Barletta - Andria - Trani, l’Istituto di Istruzione Superiore Secondario “Enrico Fermi” e l’Associazione di Protezione Ambientale “L’Umana Dimora”.

Quest’ultima svolgerà attività botaniche e di manutenzione del verde esistente in orario scolastico ed extrascolastico (senza entrare in conflitto con l’utilizzo dell’area ad opera della scuola), al fine di riqualificare il sito dal punto di vista naturalistico e botanico. Gli aspetti organizzativi per attività di particolare incidenza saranno comunque concordati e comunicati preventivamente al Dirigente scolastico dell’istituto, mentre ogni intervento di trasformazione fisica degli spazi, relativo a manutenzioni straordinarie e gestione del verde arboreo, sarà realizzato solo con il preventivo assenso della Provincia. La manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti presenti nell’area (quali gas, illuminazione, impianti idrici, ecc.) resterà invece sempre in capo alla Provincia.

 

«Abbiamo voluto accogliere l’istanza presentataci dall’Associazione di Protezione Ambientale “L’Umana Dimora”, concedendole la gestione degli spazi esterni dell’istituto scolastico “Enrico Fermi” di Minervino con il chiaro intento di riqualificare l’area sotto il punto di vista ambientale e del decoro urbano - ha spiegato il Presidente della Provincia di Barletta - Andria - Trani Francesco Spina -. Stiamo parlando di un’associazione costantemente impegnata nello studio e nel rispetto dell’ambiente, che saprà certamente occuparsi con passione e dedizione nella manutenzione del verde pubblico che circonda uno dei plessi scolastici del territorio. E’, questa, l’ennesima azione significativa che la Provincia ha voluto mettere in campo, confermando così la sua leadership in iniziative legate alla tutela dell’ambiente ed al rispetto della salute pubblica».

L’Ufficio Stampa

Enrico Aiello