Modalità:


Login  | 
Eventi e Notizie - 2014
Protocollo per la dematerializzazione dei procedimenti relativi all’approvvigionamento idrico
martedì 30 settembre 2014 Da Ufficio Stampa

 

La consegna e la presentazione di istanze inerenti l’approvvigionamento idrico da parte dei Professionisti saranno presto digitalizzate.

E’ quanto stabilito dal Protocollo d’Intesa per la dematerializzazione dei procedimenti relativi all’approvvigionamento idrico, sottoscritto nei giorni scorsi dalla Provincia di Barletta - Andria - Trani e gli Ordini Professionali del territorio (Ingegneri, Architetti, Geologi, Geometri e Geometri Laureati, Periti Agrari, Agrotecnici ed Agrotecnici Laureati, Dottori Agronomi e Forestali).

Come detto, sarà digitalizzata la procedura inerente la consegna/presentazione delle istanze inerenti l’approvvigionamento idrico da parte dei Professionisti, accogliendo in tal modo anche un bisogno manifestato dagli Ordini Professionali, volto ad agevolare l'attività dei propri iscritti ed favorire un miglioramento della qualità delle prestazioni erogate all'utenza.

La Provincia mette a disposizione dell'utenza, ed in particolar modo degli appartenenti agli Ordini Professionali, una infrastruttura tecnologica che consentirà all'utente/professionista esterno (Ingegnere, Architetto, Geologo, Geometra, Perito) di trasmettere, autonomamente ed in modalità totalmente digitalizzata, l’istanza e la relativa documentazione tecnico - amministrativa, generando una procedura istruttoria automatizzata, con conseguente rilascio - ad istruttoria ultimata nei termini di legge - del relativo atto abilitativo (concessione, autorizzazione, presa d’atto).

L’iniziativa prevede inoltre ulteriori funzionalità: l’inserimento delle istanze e della documentazione allegata, effettuato autonomamente e in modalità totalmente digitalizzata, da parte del Professionista,          la verifica automatica dell'ammissibilità formale delle predette istanze (pratiche in ingresso), la gestione da parte del Servizio Risorse Idriche dell'archivio digitalizzato nonché il monitoraggio, da parte del Professionista esterno, riguardante lo stato di avanzamento della pratica fino a chiusura completata,  l'utilizzo della firma digitale, della marca temporale e della posta elettronica certificata come strumenti di sottoscrizione, validazione temporale e gestione delle comunicazioni e trasmissioni di dati e documenti informatici, la creazione e gestione di un archivio digitale centralizzato consultabile attraverso una semplice interfaccia web grafica e intuitiva da parte di tutti gli attori (professionisti, committenti ed imprese) intervenuti nel singolo procedimento, la definizione ed il controllo informatizzato delle attività inerenti uno o più procedimenti,   l'aggiornamento e verifica real-time dello stato di avanzamento della pratica da parte dell'utente interessato, la ripartizione omogenea dei compiti da parte degli operatori dei Servizio Risorse Idriche finalizzata al miglioramento della prestazione organizzativa in termini di efficacia, efficienza ed economicità e un conseguente innalzamento della qualità dei servizi erogati all'utenza;

La Provincia di Barletta - Andria - Trani si impegna a realizzare, gestire e manutenere la piattaforma di interscambio, a fornire un supporto tecnico ed organizzativo al fine di individuare soluzioni tecnologiche e informatiche condivise.

E' previsto inoltre un periodo transitorio di sperimentazione, durante il quale i rappresentanti designati dagli Ordini, previo espletamento di appositi incontri formativi, testeranno la funzionalità dei sistema.

Durante tale periodo le parti si adopereranno per segnalare tempestivamente ogni eventuale criticità del sistema e per fornire ogni possibile suggerimento utile al miglioramento delle sue funzionalità.

Gli Ordini metteranno a disposizione degli utenti, almeno per i primi 6 mesi dall'avvio della nuova procedura, una postazione hardware presso la propria sede, con il supporto di un operatore, per fornire la necessaria assistenza sulle funzionalità del sistema e per procedere all'invio di pratiche mediante lo stesso.

«La sottoscrizione di questo Protocollo d’Intesa garantisce un prezioso impulso per la riduzione dei tempi di risposta e di semplificazione amministrativa fissati dalle norme vigenti in materia di approvvigionamento idrico - ha affermato il Presidente della Provincia di Barletta - Andria - Trani Francesco Ventola -. Una nuova forma di supporto che abbiamo voluto offrire ai nostri utenti, ed in particolar modo ai professionisti ed al mondo delle imprese, sfruttando le potenzialità offerte dalle attuali tecnologie elettroniche ed informatiche».

L’Ufficio Stampa

Enrico Aiello


 
Protocollo per la dematerializzazione dei procedimenti relativi all’approvvigionamento idrico
martedì 30 settembre 2014 by Ufficio Stampa

 

La consegna e la presentazione di istanze inerenti l’approvvigionamento idrico da parte dei Professionisti saranno presto digitalizzate.

E’ quanto stabilito dal Protocollo d’Intesa per la dematerializzazione dei procedimenti relativi all’approvvigionamento idrico, sottoscritto nei giorni scorsi dalla Provincia di Barletta - Andria - Trani e gli Ordini Professionali del territorio (Ingegneri, Architetti, Geologi, Geometri e Geometri Laureati, Periti Agrari, Agrotecnici ed Agrotecnici Laureati, Dottori Agronomi e Forestali).

Come detto, sarà digitalizzata la procedura inerente la consegna/presentazione delle istanze inerenti l’approvvigionamento idrico da parte dei Professionisti, accogliendo in tal modo anche un bisogno manifestato dagli Ordini Professionali, volto ad agevolare l'attività dei propri iscritti ed favorire un miglioramento della qualità delle prestazioni erogate all'utenza.

La Provincia mette a disposizione dell'utenza, ed in particolar modo degli appartenenti agli Ordini Professionali, una infrastruttura tecnologica che consentirà all'utente/professionista esterno (Ingegnere, Architetto, Geologo, Geometra, Perito) di trasmettere, autonomamente ed in modalità totalmente digitalizzata, l’istanza e la relativa documentazione tecnico - amministrativa, generando una procedura istruttoria automatizzata, con conseguente rilascio - ad istruttoria ultimata nei termini di legge - del relativo atto abilitativo (concessione, autorizzazione, presa d’atto).

L’iniziativa prevede inoltre ulteriori funzionalità: l’inserimento delle istanze e della documentazione allegata, effettuato autonomamente e in modalità totalmente digitalizzata, da parte del Professionista,          la verifica automatica dell'ammissibilità formale delle predette istanze (pratiche in ingresso), la gestione da parte del Servizio Risorse Idriche dell'archivio digitalizzato nonché il monitoraggio, da parte del Professionista esterno, riguardante lo stato di avanzamento della pratica fino a chiusura completata,  l'utilizzo della firma digitale, della marca temporale e della posta elettronica certificata come strumenti di sottoscrizione, validazione temporale e gestione delle comunicazioni e trasmissioni di dati e documenti informatici, la creazione e gestione di un archivio digitale centralizzato consultabile attraverso una semplice interfaccia web grafica e intuitiva da parte di tutti gli attori (professionisti, committenti ed imprese) intervenuti nel singolo procedimento, la definizione ed il controllo informatizzato delle attività inerenti uno o più procedimenti,   l'aggiornamento e verifica real-time dello stato di avanzamento della pratica da parte dell'utente interessato, la ripartizione omogenea dei compiti da parte degli operatori dei Servizio Risorse Idriche finalizzata al miglioramento della prestazione organizzativa in termini di efficacia, efficienza ed economicità e un conseguente innalzamento della qualità dei servizi erogati all'utenza;

La Provincia di Barletta - Andria - Trani si impegna a realizzare, gestire e manutenere la piattaforma di interscambio, a fornire un supporto tecnico ed organizzativo al fine di individuare soluzioni tecnologiche e informatiche condivise.

E' previsto inoltre un periodo transitorio di sperimentazione, durante il quale i rappresentanti designati dagli Ordini, previo espletamento di appositi incontri formativi, testeranno la funzionalità dei sistema.

Durante tale periodo le parti si adopereranno per segnalare tempestivamente ogni eventuale criticità del sistema e per fornire ogni possibile suggerimento utile al miglioramento delle sue funzionalità.

Gli Ordini metteranno a disposizione degli utenti, almeno per i primi 6 mesi dall'avvio della nuova procedura, una postazione hardware presso la propria sede, con il supporto di un operatore, per fornire la necessaria assistenza sulle funzionalità del sistema e per procedere all'invio di pratiche mediante lo stesso.

«La sottoscrizione di questo Protocollo d’Intesa garantisce un prezioso impulso per la riduzione dei tempi di risposta e di semplificazione amministrativa fissati dalle norme vigenti in materia di approvvigionamento idrico - ha affermato il Presidente della Provincia di Barletta - Andria - Trani Francesco Ventola -. Una nuova forma di supporto che abbiamo voluto offrire ai nostri utenti, ed in particolar modo ai professionisti ed al mondo delle imprese, sfruttando le potenzialità offerte dalle attuali tecnologie elettroniche ed informatiche».

L’Ufficio Stampa

Enrico Aiello