Login  | 
Eventi e Notizie - 2014
Comincia l'anno scolastico al "Lotti-Umberto I", gli auguri della Provincia
lunedì 15 settembre 2014 Da Ufficio Stampa

 

“La scuola avvera i tuoi sogni. Bentornati ragazzi! Buon lavoro professori”.

Con questo slogan i vertici istituzionali della Provincia di Barletta - Andria - Trani hanno augurato buon lavoro ai docenti ed agli studenti delle classi prime e seconde del neo istituto “Lotti - Umberto I” di Andria.

Non è stata casuale la scelta di salutare il nuovo anno scolastico proprio con i ragazzi delle classi prime e seconde del neonato istituto andriese: una scuola che vede arricchire la propria offerta formativa con il nuovo indirizzo “Agraria, Agroindustria e Agroalimentare”, oltre agli indirizzi già presenti dei ‘Servizi commerciali’ “Istruzione professionale”, “Turismo” ed “Istruzione tecnica”.

«Solo qualche mese fa qualcuno parlava di chiusura o prefigurava scenari diversi per l’Istituto Tecnico Agrario di Andria. Noi abbiamo proseguito per la nostra strada, con un solo obiettivo: preservare il patrimonio culturale di questo istituto, vero e proprio fiore all’occhiello dell’intero territorio. Ci siamo riusciti - ha affermato il Presidente della Provincia di Barletta - Andria - Trani Francesco Ventola -. In soli quattro anni il numero degli iscritti è più che raddoppiato, abbiamo arricchito l’offerta formativa ed avviato un percorso di statalizzazione perché questo istituto non poteva più essere paritario. Nulla è cambiato: l’indirizzo di agraria rimane all’Ita ed oggi gli studenti possono cominciare regolarmente le lezioni. Aver tenuto la barra dritta - ha proseguito il Presidente Ventola rivolgendosi agli studenti - ci ha portato al raggiungimento del risultato sperato. Ed è proprio questo che auguro a voi ragazzi in questo primo giorno di scuola: credete sempre nelle vostre idee, non abbiate paura di fare delle scelte e di portarle avanti con passione e determinazione»

  

«Comincia oggi un nuovo percorso per l’Istituto Tecnico Agrario di Andria - ha affermato il Sindaco di Andria Nicola Giorgino -. Un percorso che, grazie alla visione lungimirante della Provincia, sempre d’intesa con il Comune, consente all’Ita di conservare la propria vocazione e di proiettarsi verso un futuro ancor più roseo. Le istituzioni di questo territorio pongono le condizioni per allocarvi in strutture idonee dove formarvi - ha proseguito il Sindaco rivolgendosi ai ragazzi -; i professori ci mettono competenza, passione e dedizione, ma il salto di qualità non può che essere nelle vostre mani. Solo attraverso il merito e l’impegno potrete essere protagonisti del vostro futuro».

«Le statistiche ci dicono che il 95% dei laureati in Agraria riesce a trovare lavoro - ha affermato l’Assessore provinciale alle Politiche del Lavoro e Pubblica Istruzione Giovanni Patruno -. Numeri significativi che, in un momento così drammatico dal punto di vista occupazionale, la dicono lunga su cosa rappresenti, per la formazione degli studenti, frequentare l’Istituto Tecnico Agrario».

«Altro che chiusura - ha aggiunto l’Assessore all’Edilizia Scolastica Domenico Campana -. Questa scuola riparte sotto i migliori auspici: oltre ad incrementare il numero degli iscritti, nei prossimi mesi i ragazzi potranno assistere a lavori per il recupero ed il risanamento conservativo del plesso scolastico».

Soddisfazione è stata espressa anche dal Dirigente scolastico del “Lotti-Umberto I”, Pasquale Annese, il quale ha ricordato come «dopo mesi difficili si è riusciti nell’intento di garantire ai ragazzi il diritto all’istruzione». Il Coordinatore delle attività didattiche dell’Ita Riccardo Liso ha infine elogiato il lavoro svolto dalla Provincia, grazie a cui «questo istituto, nel corso degli anni, ha compiuto notevoli passi in avanti».

L’Ufficio Stampa

Enrico Aiello


 
Comincia l'anno scolastico al "Lotti-Umberto I", gli auguri della Provincia
lunedì 15 settembre 2014 by Ufficio Stampa

 

“La scuola avvera i tuoi sogni. Bentornati ragazzi! Buon lavoro professori”.

Con questo slogan i vertici istituzionali della Provincia di Barletta - Andria - Trani hanno augurato buon lavoro ai docenti ed agli studenti delle classi prime e seconde del neo istituto “Lotti - Umberto I” di Andria.

Non è stata casuale la scelta di salutare il nuovo anno scolastico proprio con i ragazzi delle classi prime e seconde del neonato istituto andriese: una scuola che vede arricchire la propria offerta formativa con il nuovo indirizzo “Agraria, Agroindustria e Agroalimentare”, oltre agli indirizzi già presenti dei ‘Servizi commerciali’ “Istruzione professionale”, “Turismo” ed “Istruzione tecnica”.

«Solo qualche mese fa qualcuno parlava di chiusura o prefigurava scenari diversi per l’Istituto Tecnico Agrario di Andria. Noi abbiamo proseguito per la nostra strada, con un solo obiettivo: preservare il patrimonio culturale di questo istituto, vero e proprio fiore all’occhiello dell’intero territorio. Ci siamo riusciti - ha affermato il Presidente della Provincia di Barletta - Andria - Trani Francesco Ventola -. In soli quattro anni il numero degli iscritti è più che raddoppiato, abbiamo arricchito l’offerta formativa ed avviato un percorso di statalizzazione perché questo istituto non poteva più essere paritario. Nulla è cambiato: l’indirizzo di agraria rimane all’Ita ed oggi gli studenti possono cominciare regolarmente le lezioni. Aver tenuto la barra dritta - ha proseguito il Presidente Ventola rivolgendosi agli studenti - ci ha portato al raggiungimento del risultato sperato. Ed è proprio questo che auguro a voi ragazzi in questo primo giorno di scuola: credete sempre nelle vostre idee, non abbiate paura di fare delle scelte e di portarle avanti con passione e determinazione»

  

«Comincia oggi un nuovo percorso per l’Istituto Tecnico Agrario di Andria - ha affermato il Sindaco di Andria Nicola Giorgino -. Un percorso che, grazie alla visione lungimirante della Provincia, sempre d’intesa con il Comune, consente all’Ita di conservare la propria vocazione e di proiettarsi verso un futuro ancor più roseo. Le istituzioni di questo territorio pongono le condizioni per allocarvi in strutture idonee dove formarvi - ha proseguito il Sindaco rivolgendosi ai ragazzi -; i professori ci mettono competenza, passione e dedizione, ma il salto di qualità non può che essere nelle vostre mani. Solo attraverso il merito e l’impegno potrete essere protagonisti del vostro futuro».

«Le statistiche ci dicono che il 95% dei laureati in Agraria riesce a trovare lavoro - ha affermato l’Assessore provinciale alle Politiche del Lavoro e Pubblica Istruzione Giovanni Patruno -. Numeri significativi che, in un momento così drammatico dal punto di vista occupazionale, la dicono lunga su cosa rappresenti, per la formazione degli studenti, frequentare l’Istituto Tecnico Agrario».

«Altro che chiusura - ha aggiunto l’Assessore all’Edilizia Scolastica Domenico Campana -. Questa scuola riparte sotto i migliori auspici: oltre ad incrementare il numero degli iscritti, nei prossimi mesi i ragazzi potranno assistere a lavori per il recupero ed il risanamento conservativo del plesso scolastico».

Soddisfazione è stata espressa anche dal Dirigente scolastico del “Lotti-Umberto I”, Pasquale Annese, il quale ha ricordato come «dopo mesi difficili si è riusciti nell’intento di garantire ai ragazzi il diritto all’istruzione». Il Coordinatore delle attività didattiche dell’Ita Riccardo Liso ha infine elogiato il lavoro svolto dalla Provincia, grazie a cui «questo istituto, nel corso degli anni, ha compiuto notevoli passi in avanti».

L’Ufficio Stampa

Enrico Aiello